webmaster

Qualificazione ambientale di prodotto


L'interesse di CARTESIO sul tema della Produzione e Consumo Sostenibili è espressione della tendenza, molto accentuata nei distretti e ambiti produttivi italiani che fanno parte della Rete, di utilizzare l'approccio del Cluster come leva per la valorizzazione dei prodotti dei propri settori caratterizzanti in una chiave competitiva legata all'eccellenza ambientale. Questa tendenza ha fortemente indirizzato l'attenzione di molti contesti produttivi del nostro Paese verso strumenti in grado di rafforzare le proprie capacità di supportare la competitività delle produzioni tipiche del "made in Italy".
Il tema rappresenta un punto di snodo fondamentale di politica industriale tant'é che ha suscitato l'interesse sia del Ministero dell'Ambiente, che nel maggio del 2007 ha lanciato la nuova strategia nazionale per la Produzione e il Consumo Sostenibili (SCP - Sustainable Consumption and Production) che del Ministero dello Sviluppo Economico, si veda il Programma Industria 2015 ed in particolare l’area tematica Nuove Tecnologie per il Made in Italy.
La Commissione Europea dopo aver elaborato il Piano d'Azione per la SCP (COM(2008) 397 Sustainable comsumption and production and Sustainable Industry Policy Action Plan), pacchetto integrato di misure di politica ambientale e industriale, ha recentemente sottoposto a revisione la propria strategia in modo da renderla più adeguata agli obiettivi di EUROPA 2020 elaborando l'iniziativa faro “Resource Efficiency” (COM(2011) 21 A resource-efficient Europe – Flagship initiative under the Europe 2020 Strategy) e pubblicando la relativa tabella di marcia (COM(2011) 571).
In questo nuovo quadro rimane inalterato l'obiettivo prioritario della sensibilizzazione del consumatore, in maniera tale da permettergli di esprimere preferenze d'acquisto orientate ai prodotti e ai servizi più ecologici e, in generale, in grado di garantire prestazioni "sostenibili" (e quindi anche accettabili sotto il profilo sociale, etico, della sicurezza e salute del consumatore, ecc.). Perno di questa strategia, afferma la Commissione Europea, possono in particolare essere i sistemi di certificazione e/o qualificazione delle performance ambientali dei prodotti.
Il progetto PROMISE, nato all'interno della Rete Cartesio, si propone di diffondere il consumo consapevole e la produzione sostenibile a tutti gli operatori della filiera di un prodotto: produttori, distributori, consumatori e pubbliche amministrazioni.

La Rete Cartesio ha attivato un gruppo di lavoro mirato ad approfondire le applicazioni delle politiche ambientali di prodotto a scala di cluster.